miele biologico con oli essenziali balsamici

Mié'.. 85 ml, BIO-CODEX

Disponibile
12,50 €
Tasse incluse
  • Alimento a base di miele italiano ed oli essenziali puri 100%.
  • Miele proveniente da apiari italiani
  • Dal sapore balsamico

MARCHI DI QUALITÀ:

 

Miele proveniente da apiari italiani condotti in conformità alle norme di apicoltura biologica. È arricchito con propoli italiana, anch’essa di origine biologica. Tali preziosi doni delle api agiscono in sinergia con gli oli essenziali 100% puri, naturali e totali di arancio (Citrus aurantium var. dulcis), limone (Citrus limon), menta (Mentha x piperita e Mentha arvensis), cajeput (Melaleuca leucadendron var. cajaputi), albero del tè (Melaleuca alternifolia), mandarino (Citrus reticulata), mirto (Myrtus communis) e timo (Thymus vulgaris), che trasmettono il loro aroma e i loro benefici.

EMOLLIENTE, LENITIVO E BALSAMICO PIACERE

Proprietà
Balsamico
Formato
85 ml
Non contiene
Conservanti, coloranti, sostanze sintetiche.
8019359013090

Miele* (Mel, 98,44%), glicerina*, propoli* (Propolis resina - estratto glicerico), arancio demeter** (Citrus aurantium var. dulcis - bucce, O.E.), limone demeter** (Citrus limon - bucce, O.E.), menta piperita demeter** (Mentha x piperita - tutta, O.E.), cajeput* (Melaleuca leucadendron var. cajaputi - foglie e cime, O.E.), menta campestre* (Mentha arvensis - tutta, O.E.), albero del tè* (Melaleuca alternifolia - foglie, O.E.), mandarino* (Citrus reticulata - bucce, O.E.), mirto* (Myrtus communis - cime e fiori, O.E.), timo demeter** (Thymus vulgaris - tutta, O.E.). Ingredienti provenienti da Agricoltura Biologica* e Biodinamica**demeter Controllate.

Lo sapevi che...

Miele: per molti secoli è stato utilizzato come alimento fortemente nutritivo; negli ultimi anni si stanno riscoprendo antichi modi d’uso. Documenti molto antichi infatti presentavano il miele come potente medicinale. Già nel 2000 a.C. si hanno evidenze dell’utilizzo del miele come medicamento ad uso esterno. Sul papiro di Ebers poi, datato 1550 a.C., il miele era utilizzato per molte preparazioni tra cui quelle per il benessere degli occhi, per applicazioni su ferite e ascessi e, addirittura, a seguito di pratiche chirurgiche (tipo la circoncisione). Anche nel “Papiro chirurgico”, un papiro della medicina Egizia, si menziona l’uso del miele come medicazione per le ferite. In generale il suo utilizzo lo ritroviamo in tutte le culture dove viene tradizionalmente impiegato per uso esterno, ma anche per disturbi della gola, respiratori e intestinali.

Propoli estratto: Il nome propoli deriva dal greco πρόπολις, composto da πρό pro "davanti" e πόλις polis "città", ovvero «davanti alla città»; tale parola, in senso figurato, assume il significato di "difensore della città". Il termine è stato usato da Aristotele e da Plinio il Vecchio nella sua Naturalis historia per indicare la resina trattata dalle api; queste ultime, difatti, lo utilizzano per difendere la loro città (l'alveare) dai pericoli che possono minacciarla, quali le malattie ed i predatori. La propoli è una fra le sostanze naturali di più antico utilizzo. Già nell’antico Egitto veniva utilizzata per la mummificazione (citata spesso con il generico nome di resina). Nell’Antica Grecia (sotto Aristotele, Galeno e infine Avicenna) la utilizzavano ad uso esterno, come cicatrizzante in caso di ferite o piaghe. Ma il suo uso è ampiamente descritto presso numerose popolazioni in tutto il mondo. Gli Incas lo usavano per la cura delle affezioni febbrili, mentre in Russia era un rimedio per tutte le problematiche del cavo orale, usate in caso di carie e infiammazioni. La Propoli rimane uno dei rimedi di elezione fino al XVIII quando veniva usato per la cura di infiammazioni respiratorie ma anche piaghe, punture di insetti, … Caduto poi in disuso ha ritrovato valenza in campo erboristico come valido coadiuvante per favorire la funzionalità delle prime vie respiratorie.

Olio essenziale Limone: Anche se tradizionalmente il limone viene associato al bacino mediterraneo (se pensiamo al limone ci viene subito in mente l’assolata Sicilia), in realtà le sue origini risalgono a civiltà di molti anni orsono stabilitesi nella zona attorno al fiume Indo. Si assiste poi alla sua diffusione in Cina e, grazie agli arabi, in Grecia e in Italia, dove importano i limoni inizialmente a scopo ornamentale e in cucina e, in seguito tra l’XI e il XIII secolo, per la cura di malesseri, andandone in tal senso a descrivere ampiamente gli utilizzi in alcuni trattati scientifici, per le sue attività antinfiammatoria e disinfettante.

Olio essenziale di Menta campestre e Menta piperita: la menta è una delle piante che da sempre hanno rivestito un ruolo importante e a cui sono state ascritte numerose proprietà terapeutiche e medicamentose. Gli Egizi e i Greci la utilizzavano per le sue proprietà antinausea e come digestivo. Plinio ne esaltò le proprietà, dicendo che la fragranza era in grado di “eccitare l’animo e stimolare l’appetito”. La Scuola Salernitana ne faceva ampio uso come vermifugo e addirittura il Mattioli scrive: “ha in se la menta in certo chè di amarezza, con la quale ammazza elle i vermini”. Tante sono le sue proprietà e tanto sono da sempre state apprezzate che nel XI sec. Walahfried Strabo, abate, teologo e poeta tedesco: “Se un uomo volesse enumerare tutte le qualità, i tipi e i nomi della menta, allora dovrebbe sapere anche quanti pesci nuotano nel Mar Rosso o quanti fulmini Vulcano il dio del fuoco di Lemno, scaglia nell’aria dall’enorme bocca dell’Etna”.

Olio essenziale di Cajeput: Kaji-puti in malese significa “albero bianco” ad indicare il colore bianco della corteccia dell’albero dalle cui cime si ricava questo olio essenziale. Originario del Vietnam, arrivò in Occidente soltanto dal XVIII secolo, a seguito della conquista olandese delle Molucche. Nella sua terra di origine è da sempre stato usato nella medicina popolare, proprio a scopo terapeutico. Gli indigeni lo usavamo per le infezioni, da quelle intestinali fino a quelle cutanee, oppure ne bruciavano i rami per scongiurare i contagi durante le epidemie. L’olio veniva usato tradizionalmente strofinandolo sulla fronte per combattere il mal di testa e contro il mal di orecchie e di denti. Trovava inoltre impiego per la cura di problematiche cutanee quali ulcere, acne e psoriasi

Olio essenziale di Albero del tè - tea tree: conosciuto fin dall’Antichità grazie alla sua efficacia e al suo ampio campo di utilizzo, l’albero del tè veniva chiamato dagli aborigeni australiani “la farmacia in bottiglia” in quanto con le sue foglie curavano infezioni e ferite cutanee. Il suo nome deriva dal fatto che, quando il capitano James Cook e i suoi uomini (approdati in Australia nel 1770) desideravano un tè rinfrescante, usavano le foglie di questo albero. L’olio essenziale ottenuto dalle foglie di questa pianta è molto efficace e se applicato sulla pelle, la rinforza e la rigenera grazie alla elevata presenza di una molecola chiamata terpinen-4-olo, un alcool che per le sue caratteristiche chimiche presenta spiccate proprietà antimicrobiche. La stessa OMS ha approvato l’impiego topico di questo prezioso olio essenziale

Olio essenziale di Mirto: il mirto è noto da secoli per le sue proprietà benefiche in grado di aiutare in caso di problemi di indigestione, di affezioni delle vie respiratorie e di infezioni delle vie urinarie. Nella tradizione popolare il mirto veniva utilizzato per preparare rimedi naturali utili in caso di cistite o di problemi gengivali.

Olio essenziale di Timo: gli Egizi lo utilizzavano per le imbalsamazioni, i Romani se ne servivano per conservare il cibo, i Greci lo vedevano come simbolo di coraggio tanto che i soldati se lo strofinavano sul petto per ricevere forza e vigore. Ippocrate lo raccomandava per la cura delle malattie cutanee e delle condizioni respiratorie. L’olio essenziale di timo, ottenuto per distillazione delle sommità fiorite, è utilissimo per contrastare irritazioni e problematiche cutanee in quanto aiuta a rinforzare, purificare e rigenerare l’epidermide.

  • Alimento a base di miele Biologico certificato dall’ente di controllo CODEX
  • Miele italiano
  • Propoli italiana
  • Oli essenziali puri 100% di arancio, limone, menta, cajeput, albero del tè, mandarino, mirto, timo
  • Agricoltura UE 98.47%, non UE 1.53%
  • Ottenuto con energia rinnovabile a impatto ZERO

Mezzo cucchiaino di miele più volte al giorno, da solo oppure in una tisana. Mescolare prima dell'uso.

Dichiarazione nutrizionale – Valori medi per 100 g

Energia - 1445 kJ / 340 kcal

Grassi - 0 g

di cui acidi grassi saturi - 0 g

Carboidrati - 84 g

di cui zuccheri - 84 g

Proteine 0 g

Sale < 0.01 g

Nessuna recensione

Potrebbe anche piacerti

9 altri prodotti della stessa categoria:

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Product added to wishlist