shampoo preventivo per pediculosi

Shampoo Attivo - Fase 2, 200 ml pediculosi

Disponibile
12,80 €
Tasse incluse
  • Ideale per creare un ambiente sfavorevole all'insediamento dei pidocchi
  • Protettivo, efficace e risolutivo: assicura un’efficace azione preventiva, purificante e di mantenimento
  • Con oli essenziali puri 100%

MARCHI DI QUALITÀ:


 

Shampoo Attivo Fase 2 è particolarmente indicato per la detersione dei capelli e del cuoio capelluto in quelle situazioni dove ci sia bisogno di un’assoluta efficacia nel trattamento della pediculosi per bambini e adulti. Shampoo Attivo Fase 2 è un coadiuvante cosmetico a base di oli essenziali al 100% puri, naturali e totali che creano un ambiente sfavorevole all’insediamento dei pidocchi, protegge e mantiene in buono stato i capelli. L’esclusiva presenza di tensioattivi delicati assicura un effetto efficace e non aggressivo sulla cute. Rispetta il pH del cuoio capelluto. Per ottimizzare i risultati si raccomanda di applicare quotidianamente sui capelli la Lozione Spray OvOpid Fase 3.

  • PROTETTIVO: assicura un’efficace azione preventiva, purificante e di mantenimento
  • EFFICACE: con oli essenziali puri 100% che scoraggiano l’insediamento dei pidocchi e aiutano a rimuove le lendini
  • RISOLUTIVO: per adulti e bambini. L’esclusiva presenza di tensiottivi delicati permette di rispettare i capelli e il pH del cuoio capelluto

Proprietà
Protettivo, efficace e risolutivo
Tipo di capello
Adatto a tutti i tipi di capello
Formato
200 ml
PAO
12 M
Non contiene
parabeni, derivati del petrolio, PEG e PPG, profumi, coloranti e viscosizzanti sintetici, Sodium Lauryl Sulfate (SLS), Sodium Laureth Ether Sulfate (SLES)
8019359012994
  • Cosmetico biologico certificato BDIH
  • Oli essenziali 100% puri, naturali e totali BIO e DEMETER di albero del tè (Melaleuca alternifolia), citronella (Cymbopogon nardus), lavanda (Lavandula hybrida), timo (Thymus vulgaris), timo capitato (Thymus capitatus)
  • Oli vegetali puri 100% di neem (Azadirachta indica) BIO e andiroba (Carapa guaianensis)
  • Propoli e miele italiani BIO
  • Dermatologicamente testato
  • Ottenuto con energia rinnovabile a impatto ZERO
  • NO derivati dal petrolio, coloranti, profumi e viscosizzanti sintetici, PEG e PPG, Sodium Lauryl Sulfate (SLS) e Sodium Laureth Ether Sulfate (SLES) parabeni

Oli essenziali 100% puri, naturali e totali di albero del tè*(Melaleuca alternifolia), lavanda ibrida demeter**(Lavandula hybrida), citronella*(Cymbopogon nardus), timo **(Thymus serpyllum) e timo capitato*(Thymus capitatus), estratto di propoli*, miele*(Mel) e olio vegetale di neem*(Azadirachta indica). Ingredienti provenienti da Agricoltura Biologica* e Biodinamica**demeter Controllate.

Lo sapevi che...

Thymus serpyllumpianta molto nota e diffusa, conosciuta fin dall’Antichità. Gli Egizi lo utilizzavano per le imbalsamazioni, i Romani se ne servivano per conservare il cibo e per la purificazione degli ambienti chiusi, i Greci lo vedevano come simbolo di coraggio tanto che i soldati se lo strofinavano sul petto per ricevere forza e vigore. Ippocrate lo raccomandava per la cura delle malattie cutanee e delle condizioni respiratorie. Plinio e Virgilio ne parlavano come una pianta da bruciare per scacciare gli animali velenosi dai campi e dalle case. Sulle rive del Reno, santa Ildegarda di Bingen (antica erborista), molti anni prima che la scienza individuasse il potente “Timolo”, usato come antibiotico e battericida nella prima guerra mondiale, utilizzava il timo per curare lebbra, paralisi, malattie nervose e per scacciare i pidocchi ed insetti vari.

Melaleuca alternifolia: conosciuto fin dall’Antichità grazie alla sua efficacia e al suo ampio campo di utilizzo, l’albero del tè veniva chiamato dagli aborigeni australiani “la farmacia in bottiglia” in quanto con le sue foglie curavano infezioni e ferite cutanee. Una leggenda racconta di un’acqua miracolosa di un lago, la quale doveva le sue proprietà alle foglie di Melaleuca che, crescendo sulle sue sponde e macerandosi nelle sue acque, liberava al suo interno il prezioso olio essenziale. Gli aborigeni definivano l’olio di Melaleuca “il guaritore più versatile della natura”. Nel secolo scorso sono iniziati i primi studi sulla validazione dell’attività antimicotica e antisettica del Tea Tree oil al confronto del fenolo, impiegato in quell’epoca, con esito molto positivo. Nel 1949 l’albero del te fu indicato nella Farmacopea britannica come potente antisettico, fungicida, battericida ad ampio spettro.

Lavandula hybrida: utilizzata fin dall’Antichità per il suo profumo e per le sue numerose azioni sia sul corpo che sulla psiche: i Greci la utilizzavano contro mal di gola e stitichezza, i Romani nei bagni comuni per la loro pulizia personale, nel Medioevo per combattere i parassiti che colpivano uomini e animali…. Il suo stesso nome, di origine latina, suggerisce infatti l’idea della purificazione e dei bagni curativi. Utilissimo inoltre su punture di zanzare ed insetti in genere ma anche, grazie al suo aroma repellente, per tenerli lontano.

Cymbopogon nardus: già conosciuta nell’Antichità, di origine asiatica e coltivata in luoghi soleggiati, è caratterizzata dal tipico aroma limonato, intenso e pungente. Nel Medioevo, veniva mescolata a mirra, cannella e olio di oliva per le celebrazioni sacre; inoltre veniva piantata intorno alle case per sfruttare la sua capacità di tenere lontani gli insetti. Oggi è utilizzata per la maggior parte, in tantissimi infusi e prodotti derivati per scacciare gli insetti.

Azadirachta indica: considerato sacro dal popolo indiano, l’albero di neem è diventato simbolo di buona salute e protezione, portando gli indiani a chiamarlo “farmacia del villaggio”. Si dice che l’antica tradizione ayurvedica sia composta in gran parte da formulazioni che implicano l’uso di Neem in una forma o nell’altra, rendendolo praticamente onnipresente. Tradizionalmente, l’olio di neem veniva usato per creare prodotti per la cura della pelle e dei capelli che aiutavano a calmare la secchezza, a riparare i danni, a eliminare i pidocchi della testa e del corpo, a prevenire la calvizie e a rallentare l’ingrigimento dei capelli.

Prima di utilizzare lo Shampoo Attivo OvOpid Fase 2, pettinare accuratamente i capelli asciutti con un pettine a trama fitta. Applicare un'abbondante noce di shampoo sulla cute bagnata e distribuire uniformemente massaggiando. Risciacquare e ripetere l’operazione. Può essere utilizzato tutti i giorni da bambini e adulti.

La pediculosi è l’infestazione da pidocchi. Il prurito è il sintomo predominante di questa parassitosi. Il pidocchio è lungo 1-2 millimetri e ha tre paia di zampe provviste di uncini che gli permettono di aggrapparsi ai capelli. Si nutre di sebo e a volte di sangue, quindi non può sopravvivere a lungo lontano dall'uomo, nella polvere o sui pavimenti. La femmina del pidocchio depone nella sua vita circa 200 uova, dette lendini, che si localizzano soprattutto in corrispondenza della nuca e dietro le orecchie. Le uova si attaccano ai capelli con una sostanza collosa che non si scioglie con l'acqua. Dopo una settimana esse si schiudono dando vita alle larve che diventano pidocchi adulti, quindi in grado di produrre a loro volta le uova dopo un paio di settimane. Abilissimo a nascondersi (non sopporta la luce), il pidocchio è difficilmente individuabile tra i capelli. Per accertare la sua presenza è più facile cercare le sue uova che sono lunghe mezzo millimetro, bianche, ovali, lucide, facilmente distinguibili dalla forfora, perché questa è di forma irregolare e si stacca dai capelli con un soffio. La pediculosi non è segno di scarsa igiene e colpisce persone di qualsiasi ceto sociale; sebbene non sia pericolosa per la salute, può essere fonte di grande preoccupazione per i genitori.

LA PREVENZIONE: Il pidocchio è prevedibile: non vola, non salta e si muove lentamente. La sua diffusione può avvenire solo in luoghi affollati come tram, cinema, scuole ecc., anche se qualche volta il pidocchio si affida ad un altro insetto, per esempio a una mosca, per trasferirsi da una testa all'altra. In generale la prevenzione della pediculosi è abbastanza facile per quanto riguarda l'impegno individuale. E’ buona norma che il genitore controlli spesso la testa dei proprio bambino per individuare l’eventuale presenza di pidocchi e lendini. Una volta esclusa o accertata la presenza dei parassiti è fondamentale ridurre al minimo il rischio di contagio, nel primo caso, o aggredire il pidocchio, nel secondo caso.

Nessuna recensione

Potrebbe anche piacerti

4 altri prodotti della stessa categoria:

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Product added to wishlist