Architetture olfattive: profumare gli ambienti domestici con gli oli essenziali

In questo periodo di chiusura forzata nelle nostre abitazioni l’esigenza di creare intorno a noi un ambiente confortevole è diventata una questione di sopravvivenza e di qualità della vita.

La Casa: il ritratto della nostra personalità

Ci siamo forzatamente accorti come niente è più intimo e personale della nostra Casa. E’ il nostro rifugio e riparo, un po’ come la tana per gli animali, è il luogo dove ci ritroviamo con i nostri cari, dove ci circondiamo delle cose che amiamo. Tranne per gli ambienti impersonali arredati da architetti esterni, la casa dice molto del proprietario e rispecchia la nostra situazione interiore.

Spesso siamo ingombrati di mobili, soprammobili, ricordi di anni e frequentemente lo stesso “affollamento” è in noi. Uno dei recenti best-seller è il libro di un’autrice giapponese che spiega come riordinare la casa e disfarsi di cose ormai inutili, sottolineando in maniera chiara come la pulizia e l’ordine sono legate al nostro stato mentale. Infatti un ottimo esercizio nei momenti di stato confusionale, quando non sappiamo che decisioni prendere, o non riconosciamo la direzione che sta prendendo la nostra vita, sarebbe proprio quello di concedersi dei giorni di riposo e riordinare la propria casa, ma dai cassetti più dimenticati, pieni di oggetti e vestiti che non ricordiamo più di avere, inutili per noi, ma utilissimi per altre persone a cui potremmo donarli. Inoltre il non ricordare quello che già abbiamo ci porta a ricomprare sempre le stesse cose.

Fengh Shui: architettura energetica degli ambienti

Il Fengh Shui, che potremmo definire una tecnica orientale di “architettura” energetica degli ambienti, si occupa della circolazione del Chi (energia) nella casa e tra gli accorgimenti basilari ci sono proprio quelli che riguardano i ristagni di polvere, gli oggetti ormai inutili ed accumulati, vestiti non indossati ed accalcati negli armadi, vasi con fiori recisi ormai secchi o, peggio ancora, finti e impolverati, tutto ciò causa energia “stagnante”.

Ricordiamoci poi che più una casa è funzionale e libera e meno impegno serve per mantenerla pulita. Il prendersi cura dell’igiene del proprio ambiente dovrebbe avere per noi lo stesso piacere e dovere della cura della persona; per i monaci tibetani le pulizie giornaliere possono diventare addirittura una forma di meditazione profonda.

Una casa pulita è anche una casa profumata. 

I profumi hanno un potere evocativo: possono creare sensazioni ed architetture olfattive che spaziano dall’odore di pulito della lavanda ad esempio, all’immaginare di essere all’aperto, in un bosco, con un aroma di pini ed abeti. I diffusori ambientali sono stati tra i prodotti più venduti in questo periodo di lockdown. I profumi di  sintesi, fin troppo economici e facili da reperire, possono causare sensibilizzazioni all’apparato respiratorio, allergie e irritazioni al sistema nervoso, anche agli animali. 

In alternativa si consiglia di utilizzare profumi naturali come gli oli essenziali: con poche gocce (5/10) nell’acqua o nel filtro di un diffusore, o nella vaschetta dei caloriferi, cambieranno odore alla casa con effetti benefici sull’umore.

Gli oli essenziali per costruire le nostre architetture olfattive

In casa immancabili sono gli oli essenziali di agrumi, stimolanti di endorfine, le nostre morfine naturali. Sono euforizzanti, confortanti, riattivanti come l'olio essenziale di limone, di bergamotto, di arancio dolce e amaro, l'olio essenziale di mandarancio, di limetta e l'olio essenziale di mandarino rosso e verde.  Il loro profumo fa sognare e ci permettono, con questa grande disponibilità di profili olfattivi, di scegliere, annusando, quello che rientra di più nelle nostre corde.

Per un effetto tranquillizzante e sedativo, ottimo per l’insonnia, per l’ipertensione e per le emicranie chiederemo aiuto all’olio essenziale di lavanda vera, con il suo fresco odore fiorato. L'olio essenziale di lavanda ibrida ha, per la sua nota canforata, un effetto più balsamico. L'olio essenziale di camomilla, può essere usato nella stanza dei bambini molto piccoli, senza controindicazioni.

Con un diffusore in ogni stanza si può arrivare a creare diverse sensazioni olfattive a seconda dell’ambiente, una vera e propria architettura olfattiva.

Laura Savo

Seguici su

Cara Lettrice  e Caro Lettore,

sono Lady FLORA, la fanciulla che versa i profumi, dea della cosmesi naturale, che con passione, cura e concentrazione miscelo tra loro i preziosi oli essenziali. Sono la redattrice degli articoli di questo blog, che scrivo con amore e dedizione con lo scopo di diffondere la cultura dell'Aromaterapia e dell'uso di prodotti naturali per la cura e il benessere della persona, fisico, emotivo e mentale. Ti ringrazio per l'attenzione che dedichi alle mie pagine, se vuoi puoi scrivermi a ladyflora@flora.bio, sarò felice di risponderti. 

Comments (0)

Product added to wishlist
Product added to compare.