Il solstizio d’estate: fermata, arresto del Sole

Solstizio D'Estate

D'Estate

Le cavallette sole

sorridono in mezzo alla gramigna gialla.

I moscerini danzano al sole

trema uno stelo sotto una farfalla.

G.Pascoli

Il solstizio d’estate segna il momento in cui le ore di luce arrivano al loro picco, regalandoci la giornata con il più alto numero  di ore di luce dell’anno. Con il solstizio di giugno si da ufficialmente inizio all’estate nell’emisfero Nord, mentre inizia l’inverno nell’emisfero Sud.

Solstizio: termine e spiegazione

Il termine solstizio deriva dal latino “Solis statio”, letteralmente: fermata, arresto del Sole. Di fatto questa giornata identifica il momento in cui il Sole raggiunge la massima distanza dall’equatore; il Sole durante il suo moto apparente lungo l’eclittica raggiunge il suo punto massimo o minimo di declinazione. Questo fenomeno è dovuto dall’inclinazione dell’asse terrestre lungo l’eclittica determinando appunto la giornata più lunga in un emisfero e quella più corta nell’altro.

Sole: simbolo del solstizio d'estate

Il Sole e il suo simbolo, il fuoco, sono l centro di tutte le religioni delle antiche civiltà e rappresentano le divinità positive, contrapposte a quelle tenebrose e malvagie. Per gli Esquimesi il Sole rappresenta la Vita, mentre la Luna la Morte. In Indonesia il Sole viene raffigurato con un uccello e con il potere del volo, tar le popolazioni Africane primitive la pioggia è il seme fecondatore del Dio Amma, Il Sole, creatore della Terra.

Per gli Inca il Sole era rappresentato dalla divinità Inti, sovrana della Terra e usavano delle torri i “Mojones” per stabilire i giorni di equinozio e solstizio. Per i Maya il sole rappresentava il supremo regolatore delle attività umane ed era protagonista di un calendario astronomico da loro creato, caratterizzato da un’estrema precisione e minuziosità. Per gli Aztechi il Sole è rappresentato da un guerriero che muore ogni sera risorgendo ogni mattina dopo aver vinto la sua battaglia con la luna e le stelle.

Il solstizio d’estate nella cultura sassone si celebra attraverso il culto della Dea Litha. Durante il giorno più lungo dell’anno fate, maghi e streghe escono allo scoperto correndo nelle valli, raccogliendo erbe magiche e accendendo fuochi intorno ai quali danzare sotto il chiaro di luna celebrando il Dio Sole al massimo della sua potenza. In questo momento carico di magia i Druidi sono soliti rifornirsi di erbe e piante magiche e medicamentose, cariche durante questi giorni di immenso potere. I temi principali della Dea Litha sono: l’affermazione dell’energia solare che è di tipo yang, il raccolto delle erbe magiche e il fuoco protettivo.

Il solstizio d’estate nella tradizione cristiana si celebra il 24 Giugno, la notte di San Giovanni Battista, notte di mezza estate che segna un momento di  passaggio durante il quale gli essere sovrannaturali vengono allo scoperto ed è quindi propizio attaccare un mazzo di Erba di San Giovanni o Iperico alla porta di casa. E’ tradizione infatti collocare sotto al cuscino dei mazzetti di erbe, utili per indurre sogni di tipo divinatorio, la più potente in tal senso sembra proprio essere l’Iperico o Erba di San Giovanni, che in questo periodo sboccia rigoglioso.

Il solstizio d'estate e la biodinamica

Rudolf Steiner durante gli anni immediatamente successivi alla grande guerra, tenne un ciclo di conferenze pubblicate sotto il titolo di “L’Esperienza dell’anno in quattro immaginazioni cosmiche” mirate a rinsaldare il rapporto tra uomo e natura. A livello alchemico l’Estate è la stagione in cui lo spirito cosmico agisce maggiormente sulla sensibilità, ricaricandoci di energia. Immersi nella visione per cui la natura fiorisce, germoglia esplodendo con tutta la sua forza, il vincolo che ci unisce ad essa si rinsalda, diventando più visibile e apprezzabile. 

Seguici su

Cara Lettrice  e Caro Lettore,

sono Lady FLORA, la fanciulla che versa i profumi, dea della cosmesi naturale, che con passione, cura e concentrazione miscelo tra loro i preziosi oli essenziali. Sono la redattrice degli articoli di questo blog, che scrivo con amore e dedizione con lo scopo di diffondere la cultura dell'Aromaterapia e dell'uso di prodotti naturali per la cura e il benessere della persona, fisico, emotivo e mentale. Ti ringrazio per l'attenzione che dedichi alle mie pagine, se vuoi puoi scrivermi a ladyflora@flora.bio, sarò felice di risponderti. 

Comments (0)

Product added to wishlist
Product added to compare.