Pulizie ecologiche a scuola

Da circa 3 settimane le porte degli istituti, tra mille difficoltà, sono state riaperte e così abbiamo pensato di dare qualche piccolo consiglio, in un momento storico così complesso, su come poter pulire gli ambienti scolastici in modo ecologico, rispettando la salute dei bambini e collaborando all’azione di rallentamento della diffusione del Covid19.

Diffusione del Covid19: facciamo chiarezza

Premessa: il Covid19 sembra diffondersi da persona a persona con lo stesso meccanismo del raffreddore o del virus influenzale, cioè per mezzo del contatto diretto con le secrezioni di una persona infetta oppure attraverso la trasmissione del virus a breve distanza, con uno starnuto o un colpo di tosse; insomma, tutti eventi che possono facilmente permettere l’ingresso del Covid19 all’interno dell’organismo.

Ecco perché, mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro gli uni dagli altri, indossare la mascherina, igienizzare le nostre mani e vivere in un ambiente pulito e salubre, sono azioni imprescindibili per provare a rallentare la diffusione del virus in luoghi chiusi come la scuola Per tutto ciò, anche questa volta, la natura ci viene in aiuto con i preziosi oli essenziali….

Idee  ecologiche per un'igiene quotidiana efficace

Iniziamo a vedere insieme alcune idee per aiutare sia l’igiene dei nostri bambini, che ogni mattina devono recarsi nella loro scuola, sia gli ambienti scolastici:

La mascherina è diventata un alleato di cui non è possibile fare a meno, quindi perché non prendersene cura? Esistono sul mercato prodotti già pronti per igienizzarla la sera dopo l’uso… ma niente vieta di realizzarcene uno secondo il nostro gusto e secondo le proprietà degli oli essenziali più funzionali: in una bottiglia da 100 ml miscelare 65-70% di alcool buongusto (acquistabile facilmente nei negozi alimentari) con: 1-2% di olio essenziale di lavanda vera (Lavandula officinale), 1% di olio essenziale di eucalipto citriodora (Eucalyptus citriodora), 0,5% di olio essenziale di ravintsara (Cinnamomum camphora). Aggiungere infine acqua q.b. a 100 La soluzione così ottenuta potrà essere vaporizzata sulle mascherine che potranno essere riutilizzate senza il pericolo di inalare batteri dannosi.

Le mani devono essere sempre ben protette…. Come poterlo fare con un prodotto naturale e creato da noi? In realtà è piuttosto semplice: olio vegetale di jojoba 3 ml, gel di aloe vera 95 ml, olio essenziale di ravintsara (Cinnamomum camphora) 10 gocce, olio essenziale di alloro (Laurus nobilis) 5 gocce, olio essenziale di albero del te (Melaleuca alternifolia) 5 gocce, olio essenziale di bergamotto (Citrus x bergamia) o limone (Citrus limon) 10 gocce. Mescolare il tutto molto bene  ed utilizzare più volte al giorno (massimo 5). PS. Non usare con bambini di età inferiore ai tre anni

Le superfici di contatto come banchi, sedie, maniglie, porte, attaccapanni ecc. devono essere igienizzate frequentemente: perché non crearsi un prodotto efficace e naturale tutto da soli? Miscelare in alcool buongusto (75%), i seguenti oli essenziali in una percentuale complessiva del 10-20%: olio essenziale di ravintsara (Cinnamomum camphora) 3-4%, olio essenziale di lavanda vera (Lavandula officinale) 3-4%, olio essenziale di eucalipto (Eucalyptus citriodora) 1-2%, olio essenziale di timo (Thymus vulgaris) 0,5-1%, olio essenziale di salvia (Salvia officinalis) 1-2%, olio essenziale di garofano chiodi (Eugenia caryophyllata) 0,5-1%,  olio essenziale di alloro (Laurus nobilis) 2-3%; acqua q.b.

Questa soluzione potrà essere adoperata all’interno di un diffusore spray per la disinfezione di tutte le superfici e volendo, anche dei pavimenti!

I pavimenti, ecco l’ultimo punto cruciale per la pulizia delle nostre scuole e non solo … Anche in questo caso, è possibile crearsi un detersivo ecologico, su misura alle nostre esigenze: in un secchio di acqua calda, aggiungere mezzo cucchiaio di detergente ecologico per piatti, nel quale si è miscelato 10 gocce totali tra olio essenziale di timo (Thymus vulgaris), origano (Origanum vulgare), bergamotto (Citrus x bergamia). Non sarà neppure necessario risciacquare perché non produrrà schiuma!

Purifichiamo naturalmente l'aria che respiriamo

Ecco, diciamo che i bimbi e le superfici in genere sono sistemate …. ma che ne dite di prenderci cura anche dell’aria che respiriamo e di conseguenza aiutare i nostri bimbi, i professori e tutti gli operatori a stare meglio? 

E’ ben noto che la via olfattiva permetta ai composti aromatici che costituiscono gli oli essenziali, durante una respirazione profonda, di raggiungere gli alveoli polmonari e il cervello limbico, sede delle emozioni e delle stimolazioni del sistema immunitario. Ecco che, diffondendo semplicemente l’aroma di alcuni oli essenziali nell’aria e respirando, potremmo creare un meraviglioso “scudo aromatico”. Ecco l’idea per una possibile miscela di oli essenziali che potrebbe essere diffusa all’interno delle nostre scuole e non solo: olio essenziale di ravintsara (circa 40 gocce), olio essenziale di eucalipto radiata (circa 30 gocce),olio essenziale di abete bianco (circa 20 gocce).

PS. Per semplicità: l’1% di olio essenziale, corrisponde a circa 20 gocce

Seguici su

Cara Lettrice  e Caro Lettore,

sono Lady FLORA, la fanciulla che versa i profumi, dea della cosmesi naturale, che con passione, cura e concentrazione miscelo tra loro i preziosi oli essenziali. Sono la redattrice degli articoli di questo blog, che scrivo con amore e dedizione con lo scopo di diffondere la cultura dell'Aromaterapia e dell'uso di prodotti naturali per la cura e il benessere della persona, fisico, emotivo e mentale. Ti ringrazio per l'attenzione che dedichi alle mie pagine, se vuoi puoi scrivermi a ladyflora@flora.bio, sarò felice di risponderti. 

Comments (0)

Product added to wishlist
Product added to compare.