L'olio essenziale di lavanda per le pulizie domestiche

La sanificazione dei nostri ambienti, sia domestico che lavorativo, è diventato in questo periodo di lotta al virus un imperativo categorico.

Detersivi: sostanze chimiche derivate dal petrolio 

Paradossalmente le abitazioni sono lucide come specchi, ma la terra sotto di noi è inquinata per colpa degli scarichi, saturi dei prodotti che usiamo per rendere asettico il nostro ambiente. È stato stimato che nelle nostre case sono presenti una media di 15-20 flaconi di detersivi diversi che impiegano complessivamente fino a 300 sostanze chimiche derivate dal petrolio, e perciò pericolose per la salute.

Molte di queste sostanze usate sono a rischio cancerogeno e teratogeno (possono cioè provocare malformazione nei feti) e ciò è facilmente verificabile leggendo la scheda tecnica che ogni detersivo deve riportare per legge, sulla confezione, oppure sul sito internet dell’azienda produttrice. Forse basterebbe osservare la situazione dei pesci dei nostri fiumi che ormai rischiano l’estinzione perché nascono ermafroditi. Sulla base di questo forse dovremmo chiederci se c’è qualche collegamento anche con l’infertilità giovanile sempre più presente.

I residui rimangono nell’aria, si depositano sui tessuti, sui pavimenti e su tutte le superfici, come i piatti dove mangiamo. Infatti se non si usano quantità di acqua industriali per il risciacquo (e lavatrici e lavastoviglie tendono ad adoperarne, giustamente, sempre meno), tracce di detersivi rimangono sulle stoviglie.

La piccola quantità di brillantante depositata sul piatto o sulla tazza della colazione naturalmente è trascurabile, ma non lo è più se si moltiplica per 365 giorni, per 10, 20, 30 anni. Purtroppo la quantità di detergenti chimici usati in casa tende ad aumentare, perché la pubblicità ci suggerisce ogni giorno prodotti diversificati per ogni specifico uso.

Detersivi naturali per una casa ecologica

Esistono metodi naturali che possono aiutarci ad inquinare di meno, usando prodotti di facile reperibilità, a costi contenuti e pluriuso come: argilla, aceto, sale, bicarbonato, cenere, che possiamo personalizzare, profumare e potenziare nel loro effetto abbinando gli oli essenziali.

Tra gli oli essenziali più indicati per l’uso domestico c’è decisamente la lavanda, che solo con il suo profumo, che  è un vero archetipo olfattivo, ci porta a l’idea di pulito, di freschezza. Non a caso il suo nome ha proprio come radice “lavare”.

L'olio essenziale di lavanda viene estratto per distillazione di corrente di vapore delle sommità fiorite fresche. Abbiamo molti tipi di lavanda, ma il più indicato per le pulizie della casa è il lavandino o lavanda ibrida. Questo olio essenziale è deodorante, purificante, detergente, crea un ambiente sfavorevole all'insediarsi di muffe e funghi, aiuta a eliminare i cattivi odori.

Olio essenziale di lavanda uso domestico: ricette pratiche

Polvere detergente per il bagno: si mescola in un vasetto a chiusura ermetica 2 cucchiai di argilla verde, 1 di bicarbonato, 1 di soda e 20 gocce di olio essenziale di lavanda. Chiudere e agitare energeticamente. Si mette una piccola quantità su una spugna umida e si usa come una comune polvere abrasiva, ma si sciacqua con meno fatica.

Piastrelle: il bicarbonato inumidito è ottimo per pulire le piastrelle, per lucidarle e profumarle si può passare dell’aceto aromatizzato (semplicemente in 100 ml di aceto diluire 20 gocce di olio essenziale di lavanda e poi unire acqua per riempire una bottiglia con tappo spray) che aiuta a prevenire e rimuovere il calcare.

Detergente per piastrelle: miscelare in una bottiglia spray 2 bicchieri di acqua calda, ½ bicchiere di aceto bianco, 1 cucchiaio di detergente ecologico per piatti e 10 gocce di olio essenziale di lavanda. Chiudere e agitare. Usare come un comune prodotto per vetri, anticalcare e lucidante per acciaio inox.

Vetri: l’aceto di lavanda ed un foglio di giornale sono un ottimo modo per pulire i vetri.

Bucato: aggiungere 1 cucchiaio di bicarbonato con 5 gocce di olio essenziale di lavanda al detersivo della lavatrice. Addolcisce l’acqua e migliora l’attività del detersivo stesso che può essere usato in minor quantità.

Ammorbidente: versare 1 bicchiere di aceto puro con 10 gocce di olio essenziale di lavanda direttamente nella vaschetta apposita. Questo discioglierà il calcare depositato sulle fibre che le rende rigide, favorirà la degradazione degli enzimi e dei residui dei detersivi, sfavorendo così lo sviluppo di allergie, funghi e muffe sui tessuti.

Lavatrice e lavastoviglie: versare 1 lt di aceto bianco con 15 gocce di olio essenziale di lavanda nel cestello e fare un lavaggio a vuoto a 60°. Ripetere una volta al mese per mantenere pulita la resistenza dai depositi di sali di calcio. Considerando il costo dei nostri elettrodomestici e il difficile smaltimento non dobbiamo sottovalutare l’importanza di una buona manutenzione.

Lucido per il legno: sciogliere sul fuoco in eguali quantità di cera d’api e olio di oliva, appena comincia a raffreddare si aggiunge qualche goccia di olio essenziale di lavanda. Si versa il preparato in un barattolo ed il giorno dopo è pronto per essere usato.

Muffa sulla tappezzeria: in una bottiglia spray preparare un composto con metà acqua e metà aceto dove diluiremo 30 gocce di olio essenziale di lavanda. Nebulizzare a 15 cm, passare con un phon caldo e infine spazzolare via la muffa.

Cottura del cavolo: posizionare sul coperchio della pentola un batuffolo di cotone imbevuto di aceto aromatizzato alla lavanda.

Formiche: per allontanarle dalla nostra casa “ostruiremo” la loro processione con argilla bianca aromatizzata all'olio essenziale lavanda. Ricordiamo che la lavanda non è amata nemmeno dalle zanzare e dalle mosche.

Laura Savo

Seguici su

Cara Lettrice  e Caro Lettore,

sono Lady FLORA, la fanciulla che versa i profumi, dea della cosmesi naturale, che con passione, cura e concentrazione miscelo tra loro i preziosi oli essenziali. Sono la redattrice degli articoli di questo blog, che scrivo con amore e dedizione con lo scopo di diffondere la cultura dell'Aromaterapia e dell'uso di prodotti naturali per la cura e il benessere della persona, fisico, emotivo e mentale. Ti ringrazio per l'attenzione che dedichi alle mie pagine, se vuoi puoi scrivermi a ladyflora@flora.bio, sarò felice di risponderti. 

Comments (0)

Product added to wishlist
Product added to compare.