L’autunno: la migliore stagione per la concimazione dei terreni

L’autunno è considerata la miglior stagione per la concimazione dei terreni, caratterizzato da abbondanti piogge e da un clima fresco e umido, stimola la fertilità della terra.

La fertilità della terra è il primo elemento che in agricoltura va preso in considerazione prima di apprestarsi ad iniziare qualsiasi coltura si desideri. Solo avendo un suolo fertile è possibile produrre colture dalla qualità e quantità necessarie a soddisfare le esigenze degli agricoltori e dei consumatori, rispettando e proteggendo il terreno per renderlo sempre più fertile e idoneo a produrre. Il suolo agricolo non è un semplice substrato nel quale introduciamo dei sali minerali solubili, ma un vero e proprio organismo vivente, nel quale i microorganismi sono il primo fattore della fertilità, causa della vita, stimolatori dell’esistenza della flora batterica, dei lombrichi e della crescita delle piante.

L'agricoltura biologia e biodinamica

La fertilità del suolo è una caratteristica che la Natura ha realizzato impiegando milioni di anni e in agricoltura biologica e biodinamica c’è un profondo rispetto e interesse per tutti i fattori, che possono mantenere e incrementare questa indispensabile caratteristica dei terreni agricoli. Alla base della fertilità c’è la presenza nel terreno dell’humus e della sostanza organica.

L’identificazione chimica dell’humus per certi aspetti è indefinita, a causa della complessità ed eterogeneità della sua composizione. Per poter apportare Humus e sostanza organica, costituita dalla biomassa viva e dalla biomassa morta presenti nel suolo,  all’interno del nostro terreno è utile svolgere tre tipologie di attività:

Il sovescio: consiste nell’interramento di piante verdi, principalmente leguminose (favino, sulla, pisello, lupino, veccia e molte altre ancora).

Il compost vegetale: prodotto con materiale organico compostato (ramaglie, paglia e scarti di cucina).

Il compost professionale: letame animale, realizzato con le deiezioni di bovini, pecore, cavalli, allevati con metodi naturali e non intensivi.

Preparare il terreno con la concimazione

L’autunno è il tempo per pensare a concimare i terreni, in quanto è proprio nel periodo autunnale e invernale che il terreno è più attivo e vitale. Preparare il terreno in questo periodo significa averlo pronto per la primavera, quando la vegetazione richiederà alla terra il suo maggiore sforzo. È quindi durante la stagione autunnale che è consigliato preparare il cumulo biodinamico, stimolando così la fertilità della terra.

Vediamo insieme cosa occorre per preparare il cumulo biodinamico:

  • Letame fresco, con la giusta proporzione di paglia.
  • Strumentazione idonea per produrre la forma del cumulo che deve avere le seguenti dimensioni: largo 2,5 metri, alto 1,5 metri e lungo quanto desiderato.
  • Preparati da cumulo biodinamico: achillea, camomilla, ortica, quercia, tarassaco e valeriana.

Dopo aver preparato il cumulo nella sua forma prevista verranno inseriti i preparati biodinamici da cumulo, che sono dei catalizzatori di reazioni biochimiche e attivano processi microbici molto utili, per dare poi il giusto nutrimento e protezione alle piante. Infine copriremo abbondantemente il cumulo con della paglia, per conservare l’umidità del letame. Il processo di decomposizione del cumulo biodinamico dura circa 6 mesi e produce un terriccio dal profumo gradevole, molto simile al terriccio da bosco, che potrà essere utilizzato per la concimazione dei terreni, per ogni tipo di pianta e raccolto. Questo compost maturo va distribuito e interrato leggermente in autunno e potrà portare la pregiata sostanza organica e attivare tutti i meccanismi di fertilità, di cui il terreno necessita per far crescere le piante rigogliose, sane e ricche di principi attivi.

Leggi l’intero articolo scritto dal direttore FLORA Mario Rosario Rizzi, presente sull’Aromatario, clicca qui >>

Seguici su

Cara Lettrice  e Caro Lettore,

sono Lady FLORA, la fanciulla che versa i profumi, dea della cosmesi naturale, che con passione, cura e concentrazione miscelo tra loro i preziosi oli essenziali. Sono la redattrice degli articoli di questo blog, che scrivo con amore e dedizione con lo scopo di diffondere la cultura dell'Aromaterapia e dell'uso di prodotti naturali per la cura e il benessere della persona, fisico, emotivo e mentale. Ti ringrazio per l'attenzione che dedichi alle mie pagine, se vuoi puoi scrivermi a ladyflora@flora.bio, sarò felice di risponderti. 

Share this post

Product added to wishlist
Product added to compare.